Forte PORTA NUOVA - Werk Clam

Forti prima cerchia

Pianta dell'opera nella prima fase

 

Nella prima cerchia di forti staccati del " campo trincerato ". Nella zona dove sorgono i Magazzini Generali e la Manifattura dei tabacchi.

Fu costruito subito dopo il 1848 e migliorato nel 1859.

Armamento principale:

Quattordici bocche da fuoco.

Cenni storici:

Il forte era intitolato al conte Eduard Clam-Gallas (1805-1891), luogotenente feldmaresciallo e comandante di brigata sotto Radetzky, nel 1848-1849.Dopo il 1866 fu chiamato Forte Porta Nuova. Durante la campagna del 1866 fu armato con diciotto bocche da fuoco ma sotto l’amministrazione italiana venne posto in totale disarmo. Fu raso al suolo e non ne resta traccia.

Notizie sull'opera:

Era un’opera chiusa a semplice ramparo con fossa, muro di scarpa e parapetto mentre i due fianchi contenevano casematte per tre cannoni ognuno; anche la gola era munita di muro da cui sporgeva una caponiera per battere d’infilata il fosso del fronte di gola. Aveva inoltre fin dalla sua prima costruzione, un ampio ridotto interno ed una polveriera in muratura a prova di bomba. Per la complessità della sua concezione, quest’opera si differenziava notevolmente dalle attigue dello stesso schieramento ed i lavori di costruzione si protrassero per oltre due anni. Nel completamento, venne aggiunto un muro staccato nella fossa, una caponiera sul centro della fronte, alla capitale, contenente quattro cannoni e di altre due caponiere agli angoli, tra i fianchi e le facce; il tutto collegato con gallerie in muro protetto. Poteva ospitare fino a 70 uomini.

 

 

L'unica foto del forte conosciuta

 

 

Aggiornamento del 2012!!!  Grazie a Festungsartillerie (membro del forum Worldwar - sez. Fortificazioni) siamo in grado di dire che il forte non è scomparso del tutto. Infatti, durante i lavori di recupero della zona (oramai abbandonata da anni), è stata portata alla luce una porzione del forte. Da come si può vedere dalla pagina specifica, la porzione rinvenuta è stata transennata e ripulita accuratamente. Questo porta a pensare ad un interesse da parte del committente nel mantenere in vista tali resti. Tuttavia, pensiamo sia da escludere che si voglia far affiorare anche il resto del forte. Parte di esso si trova sotto i fabbricati laterali e sotto Viale del Lavoro. Nel caso della parte sotto i fabbricati, potrebbe essere stata demolita con lo scavo delle fondamenta. Nel caso della parte sotto la Viale del Lavoro, potrebbe essere stata solo ricoperta dal manto stradale. 

 

 

 

 

 

Mappa catastale con l'evidenziazione dell'area del forte

 

Vie d'accesso all'opera:

Era ubicato esattamente all’imbocco dell’attuale viale del Lavoro tra i Magazzini Generali e la Manifattura dei tabacchi. Ora è possibile vedere solo parte di una delle caponiere.

 

 

Immagini del forte 2012

Altre piante del forte