FORTE  SALADINI               WERK IV

Peschiera

 saladini in guerra.gif (217039 byte)

Il forte Saladini visto da un altra opera in stato di guerra 

 

Nella zona di Verona nel territorio comunale di Peschiera del Garda.

Tra gli anni 1850 e 1851.

Armamento principale:

Diciannove cannoni.

Cenni storici:

Fu sottoposto a lavori di rafforzamento nel periodo 1860-61

Si trova ora in proprietÓ privata e necessiterebbe di alcune opere di manutenzione alle murature, tuttavia Ŕ discretamente conservato anche se ha subito qualche modifica e viene usato come deposito di materiali edili.

Pianta austriaca dell'opera

Notizie sull'opera:

Appartiene al sistema poligonale. Tracciato a lunetta con saliente molto ottuso. Il ridotto Ŕ tondeggiante a due piani, voltati, con scala ad elica. Tamburo sul fronte di gola a leggera tenaglia. La muratura in conci di pietra da taglio e volte in laterizio.

Fosso con muro staccato e caponiere a " orecchie di gatto" sugli angoli di spalla. Rivestimento di controscarpa solo sul fronte principale. Ramparo su due livelli comunicanti con una grande poterna; robusto profilo del terrapieno ottenuto con prodigiosi movimenti di terra.

Doppia linea di fuoco per artiglieria in barbetta; una con traverse casamattate; postazioni di artiglieria casamattate sul perimetro del ridotto. Postazione di fanteria sulla copertura del ridotto.

Il presidio era formato da 192 uomini. 

Il portale del forte oggi (ottobre 2011)

 

 

Vie d'accesso all'opera:

Dal centro di Peschiera del Garda si seguono le indicazioni per il Santuario della Madonna del Frassino. Prima di arrivare al Santuario c'Ŕ una doppia curva dove sulla sinistra un cartello indica Pizzeria Mariano. Svoltare a sinistra su strada non asfaltata e dopo cento metri circa si trova sulla destra una recinzione   che chiude l'opera.