FORTE  MANDELLA

Peschiera

mandella pianta.jpg (212640 byte)

Pianta austriaca dell'opera 

 

Si trova nel territorio comunale di Peschiera del Garda.

Il forte Mandella Vecchio fu costruito tra gli anni 1806 e 1810.

Il Reduit Central de la Mandella fu costruito tra gli anni 1806 e 1810.

Il forte Mandella Nuovo fu costruito nell' anno 1855

Armamento principale:

Forte Mandella Vecchio:

Dieci cannoni.

Forte Mandella Nuovo:

Diciassette cannoni.

Cenni storici:

Il 21 maggio 1848, il fuoco delle batterie piemontesi colpi una piccola polveriera facendola saltare in aria. L'esplosione rese inservibili tutti i cannoni del Forte Mandella.

Il forte Vecchio e quello Nuovo sono in mano militare, versano in cattive condizioni e non sono visitabili. Il ridotto centrale Ŕ stato distrutto.

Notizie sull'opera:

Forte Mandella Vecchio:

Appartiene al sistema bastionato. Tracciato pentagonale a saliente poco ottuso e fronte di gola a tracciato bastionato. Muro di rivestimento aderente in conci di pietra da taglio. Fianco sinistro casamattato con funzione di ricovero alla prova.

Dal fianco destro poterna di collegamento col forte adiacente. Postazione principale di fuoco in barbetta; ramparo con piccole traverse in terra.

Il presidio era composto da 180 uomini.

Reduit Central de la Mandella:

Tracciato a lunetta con fronte di gola aperto, su ogni lato del fronte di gola quattro cannoniere in casamatta. Muro di rivestimento aderente. Una poterna sulla capitale conduce alla galleria a feritoie, interna al muro di scarpa archeggiato.

Una seconda poterna, dal fianco sinistro porta al forte Mandella Vecchio. postazione principale di fuoco in barbetta.

Forte Mandella Nuovo:

Il progetto per il completamento del complesso Mandella con il nuovo forte fu ereditato dagli ingegneri austriaci giÓ in fase di costruzione avanzata. Le soluzioni che vennero adottate furono il muro di rivestimento aderente e i fianchi casamattati.

Mancava invece, stranamente per i forti di questo periodo, il ridotto,

Di concezione bastionata, viene adattato al sistema poligonale. Tracciato pentagonale a saliente retto. fronte di gola tanagliato con muro piegato a tamburo. Muro di rivestimento aderente in conci sbozzati; volte in laterizio.

Fianchi casamattati con funzione di ricovero alla prova. Sull'angolo di spalla destro poterna e caponiera a " orecchie di gatto " alla quale fu affidato il compito di fiancheggiamento. Traversone in terra sulla capitale.

Postazione di artiglieria in barbetta.

Il presidio era composto da 390 uomini.

Vie d'accesso all'opera:

Si trova dietro alla stazione di Peschiera del Garda.