titolove.gif (5892 byte)

RIZZARDI

Pianta austriaca dell'opera

 

Si trovava al di lÓ della linea ferroviaria Mestre-Venezia.

Fu costruito nel 1848.

Armamento principale:

Durante i fatti del 1847-48 lo armavano cinque cannoni, dei quali tre da 24, uno da 18 e uno da 6.

Cenni storici:

Venne costruito dai Francesi come un opera accessoria del Forte Marghera. Nel 1848-49, dato che la sola porzione del terreno intorno al forte Marghera che si presta ai lavori di zappa Ŕ quello a destra del canale di Mestre; questa parte di terreno Ŕ tagliata dalla ferrovia, la quale passando a circa cento metri dallo spalto del forte avrebbe potuto servire al nemico come parallela, ammezzandogli i lavori d'assedio. Ma il forte Rizzardi batteva precisamente il terreno che l'argine della strada di ferro copriva dal cannone di Marghera, ed a rendere pi¨ efficace le difese da questo lato vennero costruite altre due batterie, fra il forte Rizzardi e questo argine.

Durante l'assedio del forte Marghera, il generale Paolucci si impegnava oltre il limite umano per trovare miglioramenti possibili alla situazione del forte. A tal scopo, creo un cammino coperto con il forte Rizzardi e vi posizion˛ una batteria che chiamo Batteria della Speranza; utilissima per aiutare il forte Rizzardi, che alquanto indietro e molto basso, era debole assai.

Successivamente gli austriaci lo denominarono Forte Thurm. Rimase armato fino alla fine dell'Ottocento. Fu distrutto con le bonifiche industriali.

 

 

 

 

 

Foto dei pochi ruderi rimasti dopo la distruzione non pi¨ esistenti

(dal libro "Forte Gazzera" a cura del comitato omonimo)

Vie d'accesso all'opera:

Non Ŕ possibile vedere nulla del forte.

 

Altre immagini disponibili