BATTERIA   DANIELE  MANIN

Provincia di Venezia

La batteria Manin vista da dietro


Sul litorale di Pellestrina in localitÓ Portosecco. 

Armamento principale:

Sei cannoni da 152 B su affusto scudato.

Cenni storici:

Faceva parte del Gruppo San Pietro in Volta comandato dal maggiore Borgia.

Il terrapieno di protezione Ŕ stato rimosso ed anche il muro di protezione Ŕ stato abbattuto quasi nella totalitÓ. Anche in questo caso l’opera non ha subito alcun danno durante i conflitti e quindi eventuali danni sono stati fatti poi.

Ad oggi l’opera e all’interno di una recinzione e viene usata da una autofficina.

Batteria Manin.jpg (35370 byte)

Foto aerea dell'opera

 

Notizie sull'opera:

All’epoca della sua costruzione non esisteva ancora la diga di protezione del litorale e quindi un muro dotato di feritoie per fucileria verso il fronte mare e un terrapieno era presente tra l’opera ed il muro stesso. Un camminamento coperto attraversava il terrapieno ( ora il camminamento e scoperto ).

Nel 1914 vi era dislocata la 2a Compagnia, 5░ Regg. Art. fortezza.


Altra vista dell'opera ai nostri giorni

Vie d'accesso all'opera:

Dopo essersi portati a Chioggia, ci si imbarca sul vaporetto che porta a Pellestrina ( anche con biciclette o moto ) e da qui si procede verso S. Pietro in Volta fino ad arrivare davanti all’opera ( sulla sinistra ).

 

 

Altre foto disponibili